Lo sguardo che offende: il manuale, di Grossi Maglioni

a cura di Gianluca Brogna

Dal 04-05-2018 al 11-05-2018

4 MAGGIO 2018
ORE 19.00
LEPORELLO

Lo Sguardo che offende, Il Manuale è un monotipo d’artista in 30 esemplari unici autografati, stampati su carta cotone e tessuti vari, e avvolti da una peculiare copertina, una maschera in stoffa, uno degli elementi caratterizzanti del progetto.
Il Manuale è parte integrante e conclusiva di un lavoro che nasce da una riflessione sui dispositivi della visione e sulla possibilità fantascientifica dello sguardo di “ferire” il paesaggio che osserva, in un’ipotetica lotta tra uomo e natura.
Il progetto Lo Sguardo che offende, presentato in forma di installazione e performance dal 2011 in diversi luoghi pubblici e poi ad AlbumArte nel 2017 in una mostra curata da Lýdia Pribišová e Gianluca Brogna, prevede un training della visione compiuto utilizzando delle speciali Armi ottiche inventate da Grossi Maglioni, la cui funzione è un perfetto mix tra gli attrezzi ginnici delle palestre open-air, e le armi di puntamento a distanza come fucili, bazooka o cannoni Lo Sguardo che offende è uno sguardo
sull’altro che mette in scena il conflitto, richiamato attraverso l’utilizzo di questi dispositivi.

"Lo sguardo che offende, Il Manuale è un manufatto che non si presta a una classificazione univoca e definitiva. Certo è un libro d'artista perché presenta al suo interno un elemento unico e caratteristico come la maschera in stoffa, oggetto/feticcio che rende differente e irripetibile ogni libro consultato o eventualmente acquistato da un osservatore/collezionista. Allo stesso tempo il libro è un manuale d'istruzione, già dichiarato nel sottotitolo dell'opera dalle artiste ma evidentemente esperibile da coloro che si apprestano a sfogliarlo. Seguendo alla lettera le istruzioni indicate nelle pagine del testo, ognuno può riprodurre le azioni performative del lavoro elaborato da Grossi Maglioni, e contemporaneamente riflettere sul senso del lavoro stesso.
Ma Lo sguardo che offende è anche un resoconto e un rendiconto della produzione e della metodologia delle artiste, un lavoro che prendendo in prestito un termine medico fisiologico, potremmo dire senza soluzione di continuità, senza opere veramente uniche dai confini indefiniti, ma in continua osmosi. Ogni lavoro è indubbiamente legato con un cordone ombelicale a quello precedente. Nell'ambito della presentazione del libro d'artista, il motivo guida sarà appunto ricostruire la genesi del processo e della metodologia che ha portato alla strutturazione del progetto e del manufatto stesso, e le tappe saranno appunto segnate attraverso la presentazione di disegni e fotografie che sono l'alfa e l'omega della struttura del libro."
Gianluca Brogna

Leporello

Roma, Via del Pigneto 162/e - 00176

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Lo sguardo che offende: il manuale, di Grossi Maglioni 41.885924, 12.536481 Lo sguardo che offende: il manuale, di Grossi MaglioniDal 04-05-2018 al 11-05-2018Leporello, Via del Pigneto 162/e - 00176 (Indicazioni stradali)